Uncategorized

HyperTrek, un grande passo in avanti

HyperTrek è attualmente la più completa, estesa e conosciuta guida al mondo si Star Trek in lingua italiana.

E’ un sito conosciuto da tutti i trekkers e da una buona parte anche dai navigatori accidentali. Forse non tutti sanno però che HyperTrek è da poco passato
attraverso una
trasformazione radicale.

Dall’inizio del 2006, infatti, HT si è trasformata da una guida ipertestuale statica a un sistema di gestione dei contenuti dinamico basato su PHP e su mySQL. Questo grande
cambiamento, che ha portato alla versione
internamente definita Next Generation, ha richiesto un altrettanto grande lavoro e, con questa serie di tre articoli, voglio
lasciare una traccia dell’impegno di cui sono stato protagonista in prima persona. Questo
semplicemente per lasciare una testimonianza scritta di un lavoro che a stato nello stesso tempo, lungo, soddisfacente, difficile, divertente e istruttivo.

Gli altri articoli sono
La Conversione e
Il Congelamento, questo è l’introduzione.

Per chi volesse approfondire l’argomento HT, può trovare
qui un breve articolo sulla sua storia scritto dal fondatore, inoltre può anche fare
riferimento alla
apposita voce nella Wikipedia,
voce da poco avviata e in fase di espansione.

Tutto il percorso verso Hypertrek NG inizia nel pomeriggio del 17 Dicembre 2005, quando i primi test
vengono pubblicati e il progetto è annunciato pubblicamente.

Il primo problema da affrontare nella conversione è stato quello di come fare a estrarre tutti i dati esistenti già nelle pagine HTML statiche della versione corrente di HT, come ‘neutralizzarle’ e come inserirle nelle apposite tabelle del DB.

Questa è un avventura in cui mi sono buttato quasi per gioco: volevo solo vedere se sarei stato capace di ideare un sistema
per fare una cosa simile e di realizzarlo, almeno in parte. Dico solo che si è
trasformato in un lavoro a tempo pieno per due mesi.

Nel Prossimo articolo potete leggere questa storia.

Il secondo passo arriva da lontano: chi ancora non è fornito di banda larga, o chi si muove molto, come fa a vede HT?

Prima il sito si poteva scaricare, prendendo semplicemente tutto il malloppo delle pagine, adesso, tutto il
sito è gestito in pratica da una sola pagina che genera e la schede statiche su
richiesta, al volo.

I vari sistemi di grabbing sono inadeguati per un progetto tanto
personalizzato, quindi il 29 agosto 2006 parte ufficialmente la ‘gara’ per creare una versione scaricabile di HyperTrek, nome in codice HTOffline.

Dopo aver meditato a lungo e dopo qualche tentativo preliminare, mi faccio prendere dall’entusiasmo e inizio la creazione di The Stator il software che si
occupa di prendere il DB di HT e crearne una serie di pagine statiche in maniera automatica.

E’ l’argomento dell’ultimo articolo della serie
e del mini-sito
http://www.lucamauri.com/htoffline/
.

Vi rimando ai rispettivi articoli per maggiori informazioni sui singoli progetti, ma una cosa deve
essere detta qui: il lavoro è stato duro e ha occupato una bella fetta del mio
(purtroppo scarso) tempo libero per più di un anno e mezzo, ma io credo che sia valso ogni singolo minuto.

Un grosso grazie a tutti quelli che mi hanno aiutato e mi hanno supportato in questa lunga
avventura.

HTSpider e The Stator sono stati sviluppati secondo il modello Rapid
Application Development
. Questo prevede un uso massiccio di software CASE per
permettere una prototipizzazione rapida dell’applicazione durante la fase di
scrittura. Di conseguenza i risultati parziali di questi due software venivano
preparati via via che il software prendeva forma senza aspettare rivoluzioni nel
codice, ma procedendo di pari passo. Di seguito una brevissima carrellata delle tecnologie chiave su cui si basano HTSpider e The Stator:

  • Visual Basic .net 2005 Express Edition: l’IDE entry level di microsoft. E’ distribuito gratuitamente insieme e ai
    suoi fratelli della famiglia Express.
  • SQL Server 2005 Express Edition: E’ stato il contenitore temporaneo di tutte le informazioni estratte da HTSpider
    prima della loro integrazione nel sito di produzione
  • mySQL Query Browser: Un tool di valore incalcolabile per poter effettuare query in tempo reale sul database di HTNG durante la sua costruzione e nella sua
    versione finale per The Stator
  • The Regualtor: un tool utilissimo per la costruzione e il test delle (per me)
    odiosissime Regular Expression
  • SharpZipLib: una libreria molto diffusa basata su .NET per la manipolazione dei file compressi nel popolare formato ZIP
  • xCMS: il sistema di CMS che ho sviluppato. Gestisce questo blog così come la pagina del progetto di The Stator
    insieme al suo feed RSS
Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...